COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Forum Internazionale dei Sistemi Pastorali

29 aprile 2007

58ª Fiera Internazionale dell´Agricoltura
Foggia, 28 aprile – 3 maggio 2007

La Provincia e la Camera di Commercio di Foggia, con il contributo della Regione Puglia e la collaborazione della Federparchi, dell´Ente Fiere, dell´Università di Foggia e dell´Associazione Nazionale “Formaggi sotto il cielo” hanno avviato un progetto di rilancio della zootecnia e della pastorizia estensiva che propone la qualificazione della Fiera di Foggia come sede di un appuntamento annuale con i sistemi pastorali tradizionali attivi a livello mondiale.
Con tale mission ha preso corpo il ‘Forum Internazionale dei Sistemi Pastorali´ nell´ambito della 58^ Fiera Internazionale dell´Agricoltura di Foggia per cui è stato allestito nel padiglione 71 del quartiere fieristico un ampio spazio che ospiterà istituzioni e rappresentanti di comunità nazionali ed estere impegnate in attività di pastorizia tradizionale, per dimostrare che le produzioni zootecniche non industriali offrono un modello di sviluppo sostenibile e attento alle vocazioni del territorio, capace di innescare nelle economie locali proficui circuiti economico-produttivi. “Si tratta di un evento importante per l´intera provincia – ha spiega l´Assessore alla Promozione delle Risorse Territoriali della Provincia di Foggia, Antonio Angelillis – che si concretizza dopo un anno di intenso lavoro mirato a mettere insieme qualificate presenze del mondo pastorale. Abbiamo tentato di raggiungere obiettivi trasversali e di grande portata: da un lato rilanciare la campagna a difesa della pastorizia estensiva, dall´altra valorizzare e promuovere il frutto di quell´attività, ovvero il prodotto agroalimentare ottenuto in maniera naturale, garantendo il benessere animale e assicurando ai consumatori sicurezza alimentare. Il pastore, infatti, tutela gli ambienti naturali e svolge il ruolo importante di manutentore del territorio. E´ auspicabile che l´Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari e l´intera Giunta predispongano leggi ad hoc per lo sviluppo della piccola impresa familiare e la promozione del prodotto agroalimentare di nicchia, uniche risorse economiche a disposizione delle aree rurali più marginali. Intendiamo, inoltre, chiedere a livello internazionale che la figura del pastore sia riconosciuta dall´UNESCO patrimonio dell´umanità”.
La manifestazione si propone l´obiettivo di confrontare esperienze e creare maggiore informazione attorno a prodotti che rischiano l´estinzione ma che sono vitali per il mantenimento di fragili ecosistemi.
In tal senso il territorio della Capitanata offre un caso esemplare: si tratta dei pascoli steppici del Gargano, habitat ad elevato indice di biodiversità, inserito tra i siti Natura 2000 protetti dalle direttive della Comunità Europea. Dal 2006 l´area è interessata da un progetto Life-Nature coordinato dalla Provincia di Foggia, tra i 4 ammessi a finanziamento in tutt´Italia dalle severe selezioni comunitarie.
In attesa che si accendesse la moderna coscienza ecologica, per secoli la pastorizia estensiva ha presidiato questi luoghi contribuendo alla loro conservazione e producendo, al contempo, un ricco patrimonio di saperi e sapori che vanta rinomate specialità, come ad esempio il canestrato pugliese ed il caciocavallo podolico. Questo dimostra come dietro un prodotto si possa leggere in trasparenza una storia complessa, legata all´intima natura di un luogo e alla sapienza delle civiltà che lo hanno abitato.
Il meeting si articola in tre giornate, organizzate per sessione, nelle corso delle quali saranno affrontate le seguenti tematiche: Diritti del pastore - I sistemi pastorali quasi mai trovano attenzione nelle leggi e nei programmi di sviluppo. In alcune aree se ne riconosce il ruolo di tutela dell´ambiente, in altre sono additati come nocivi per il territorio, raramente vengono valutati per quello che sono. Invece questi sistemi danno vita a prodotti di grande qualità, rispettano l´ambiente ed il benessere animale. Obiettivo della sessione è quello di analizzare problemi e risorse individuando i percorsi normativi per un recupero dell´immagine e dei diritti della pastorizia. Riconoscimento della cultura pastorale come patrimonio dell´ Umanità - Lo sviluppo di un settore è essenzialmente legato alla cultura ed alla percezione che ne ha la società. Occorre lavorare perchè l´immagine della pastorizia cambi. Un primo passo potrebbe essere quello di verificare la fattibilità di coinvolgere l´Unesco affinché la civiltà materiale e immateriale legata alla pastorizia diventi patrimonio dell´Umanità. Altri percorsi ed altri enti vanno individuati e coinvolti per raggiungere l´obiettivo. Inventario dei prodotti pastorali - I prodotti della pastorizia godono di una immagine negativa e per questo sono penalizzati sul mercato. Invece la ricerca ha dimostrato che la loro qualità è decisamente diversa e superiore a quella dei sistemi stallini. Occorre individuare un marchio specifico che ne renda visibile la provenienza e che permetta di accedere a tutte le facilitazione che la legge concede ai marchi riconosciuti. Gestione sostenibile delle risorse naturali - Al Nord come al Sud, il rapporto fra animale e territorio è sempre controverso e fonte di contrasto fra i pastori e gli enti pubblici. Obiettivo della sessione è quello di individuare e mettere a punto non solo strategie di utilizzazione che privilegino una simbiosi fra animale e ambiente, ma anche modelli di collaborazione fra tutti coloro che insistono sulle terre pubbliche e sui pascoli collettivi. Creazione di un network di stakeholders del pastoralismo - Nel mondo vi sono molte organizzazioni che si occupano dei sistemi pastorali. La debolezza di questi sistemi è il frutto della loro dispersione e del loro isolamento. Occorre invece creare un grande movimento dei sistemi pastorali per accelerare i processi di integrazione e di sviluppo.

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719