COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

LIPU e WWF auspicano che il commissariamento sia il primo passo per la rinascita del Parco del Gargano

27 febbraio 2008

Il Ministero dell´ambiente ha commissariato il Parco del Gargano.
A seguito dell´avvio della procedura di destituzione del Presidente Gatta, le sezioni di Foggia di LIPU e WWF, al fine di evitare un prolungamento dell´agonia dell´area protetta già in drammatica crisi, ne avevano auspicato le dimissioni. Ma ciò non è avvenuto e Gatta non ha rinunciato alla guerra ad oltranza contro la decisione ministeriale, cercando di rendere credibile la tesi della persecuzione politica nei suoi confronti. Tesi che, prevedibilmente, sarà ancora utilizzata, considerate le imminenti scadenze elettorali.
In realtà il commissariamento è un provvedimento gravissimo e doloroso che però, evidenziano LIPU e WWF, non sembra privilegiato dall´attuale Ministero, a giudicare dal superamento di tutti i commissariamenti operati nelle varie aree protette ed ereditati dal precedente Ministro. È indiscutibile perciò che, nel caso del Gargano, tale penoso provvedimento si sia reso davvero necessario.
A tale proposito, LIPU e WWF ricordano quanto da tempo hanno denunciato sull´allarmante situazione che si è verificata nell´area protetta: abusivismo edilizio e assenza d´abbattimenti nonostante i finanziamenti ministeriali pronti da tempo per tale scopo. Mancata adozione del Piano del Parco. Numerose richieste dei comuni di riduzione del perimetro del Parco. Proposte di PIRT (Piani di recupero territoriale) e varianti urbanistiche che spesso sono strumenti per conseguire condoni generalizzati. Proliferazione di grandi interventi edilizi sulla costa. Preoccupante disponibilità dell´Ente verso la caccia senza alcun obiettivo sulle politiche di gestione venatoria. Continua aggressione al territorio, come dimostrato dai quattordici capitoli del Dossier “Emergenza Gargano”, realizzato grazie alle segnalazioni dei cittadini.
A questo già allarmante quadro, si sono poi aggiunti i gravissimi addebiti del Ministero come, ad esempio, le diffuse irregolarità amministrative, contabili e finanziarie nella gestione dell´Ente rilevati dagli ispettori della Ragioneria Generale dello Stato.
In questa situazione, l´unico auspicio che dovrebbero fare tutti coloro che hanno veramente a cuore il Gargano, indipendentemente dalla collocazione partitica o ideologica, è che il Commissariamento possa rappresentare il primo passo per una rinascita del nostro splendido Parco, ossia la necessaria premessa per un nuovo percorso che si spera migliore, considerato che i suoi nemici sono tanti e sempre in attività, come le lobby che stanno facendo pressione per costruire nelle aree percorse dal rovinoso incendio dell´estate scorsa.


LIPU Sez. di Foggia
WWF Sez. di Foggia

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719