COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Si arrende anche la Patagonia: "Il Perito Moreno si scioglie"

3 aprile 2008

Era consolante sapere che il riscaldamento climatico stava risparmiando il Perito Moreno e che almeno uno dei ghiacciai della Cordigliera Andina non si stava ritirando a ritmo elevato a causa del riscaldamento globale. Ma anche la lingua di ghiaccio che si protende sul lago Argentino, in uno degli angoli pi¨ belli della Patagonia, Ŕ interessata dallo stesso fenomeno che ha fatto perdere al lembo estremo della Cordigliera una riserva naturale di oltre 42 chilometri cubici di acqua dolce all┤anno nell┤ultimo quinquennio.

╚ stato Jorge Rabassa, un ricercatore argentino del Centro Australe di ricerca scientifica, a lanciare l┤allarme: 'Come gli altri ghiacciai della zona, il Perito Moreno risente del riscaldamento climatico e nella sola estate appena conclusa ha perso 14 metri di spessore'.

Al telefono da Buenos Aires, dove ha presentato i risultati della suo studio in un convegno organizzato dall┤ambasciata italiana, Rabassa spiega: 'Fino a due anni fa il Perito Moreno era in controtendenza rispetto agli altri ghiacciai della zona e il suo fronte principale continuava ad avanzare. Abbiamo voluto per˛ controllare i suoi margini e qui abbiamo accertato che il ghiaccio si sta sciogliendo a ritmo preoccupante'.

Per anni anche i ricercatori sembra si siano lasciati ingannare dalla bellezza del fronte del ghiacciaio, dichiarato Patrimonio Mondiale dell┤UmanitÓ dall┤Unesco perchÚ rappresenta un esempio di come era la Terra all┤inizio dell┤era Quaternaria. Anche loro si sono fermati davanti al Perito Moreno, lÓ dove si accalcano i turisti che arrivano in Patagonia per vedere i continui crolli dalle pareti di ghiaccio a picco sul lago.

'Il ritiro del Perito Moreno Ŕ solo l┤ultimo dei disastri ambientali nel Parque nacional de los glaciares - dice Rabassa - molti dei piccoli ghiacciai della Cordigliera hanno ormai superato il punto critico. Il loro bacino Ŕ tanto piccolo che anche se ci fossero numerose stagioni fredde e precipitazioni abbondanti la neve non potrebbe fermarsi fino a ricreare il ghiacciaio'.

Avanzamento e ritiro sono fenomeni comuni nel ciclo di vita dei ghiacciai, ma Rabassa esclude che per il Perito Moreno si tratti di una riduzione temporanea: 'Quelli che registriamo in tutta la Cordigliera sono fenomeni di ritiro dei ghiacciai senza precedenti, negli ultimi venti anni la percentuale di scioglimento Ŕ pi¨ che raddoppiata - conclude Rabassa - a questo ritmo, soprattutto i ghiacciai pi¨ piccoli della Patagonia sono destinati a sparire nell┤arco di 40 anni'.

Fonte: La Repubblica - autore: CRISTINA NADOTTI

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719