COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Pignatelli: “Presto gli abbattimenti degli immobili abusivi”

27 giugno 2008

Piano del Parco, prevenzione incendi e abusivismo edilizio. Si è basata principalmente su questi argomenti la conferenza stampa del commissario dell´Ente Parco Nazionale del Gargano, Ciro Pignatelli, tenutasi questa mattina a Foggia presso la Sala Giunta di Palazzo Dogana. Pignatelli ha illustrato i programmi di sviluppo del territorio ad iniziare dal Piano del Parco, l´importante strumento di pianificazione urbanistica al vaglio delle amministrazioni comunali prima dell´approvazione da parte della Regione Puglia.
«L´approvazione del Piano del Parco - ha detto Pignatelli - è un passaggio fondamentale della vita dell´ente e del suo territorio. La legge offre al Parco del Gargano e alla sua comunità un´occasione di raro privilegio, quella di lavorare insieme ad un grande progetto di sviluppo compatibile reso possibile dai soggetti istituzionali, ma soprattutto dai cittadini. Ecco perché è importante redigere il Piano. Questi mesi sono serviti, insieme ai sindaci, per affinare meglio quello che tra una settimana porterà la Comunità del Parco ad esprimere un parere sul Piano e sul suo regolamento». Il Commissario del Parco Nazionale del Gargano ha parlato anche di possibili nuove linee strategiche d´intervento.
«In sede di approvazione, saranno adottate le necessarie modifiche al Piano, ad iniziare dal ridimensionamento della zona 2 del Parco. Il Piano serve anche a smussare i vincoli e permettere valide alternative di sviluppo, soprattutto in campo agricolo e zootecnico. Ma attenzione, questo non significa favorire la cementificazione né avallare nuove perimetrazioni dell´area protetta. I criteri che vanno verso la definizione della zonizzazione - aggiunge Pignatelli - non sono stati quasi mai rispettati in merito a quelle che potevano essere le indicazioni del mondo ambientalista e del Ministero dell´Ambiente».
Altro tema importante, gli abusi edilizi. A breve inizierà l´abbattimento degli immobili abusivi con la partecipazione del Genio Militare. «Stiamo definendo un piano degli abbattimenti che riguarderà anche quelle abitazioni costruite sul demanio. Sarà un intervento significativo, in grado di costituire un esempio di ritorno alla legalità. Un ulteriore attendismo da parte dell´Ente Parco, significherebbe tradire la missione del Parco che ha come obiettivo la conservazione del patrimonio naturalistico del Gargano nel lungo termine», ha ricordato Pignatelli.
Questione incendi. Pignatelli ha assicurato la massima collaborazione con il Coordinamento Territoriale per l´ambiente del Corpo Forestale dello Stato, ma soprattutto si è detto pronto a rivedere il piano antincendio che giace nei cassetti dell´Ente. «Rimoduleremo il piano antincendio e chiederemo alla Regione Puglia di approvarlo in tempi rapidi».
Infine, il commissario del Parco del Gargano ha ringraziato della costante attenzione riservata al Parco, da parte dei 18 comuni che ne fanno parte, della Regione Puglia e della Provincia di Foggia. «Con i sindaci e con gli assessori Angela Barbanente e Stefano Pecorella, il confronto è stato sempre serio e costruttivo».


Fonte: Ufficio stampa Parco Nazionale del Gargano

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719