COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Rocchetta Sant´Antonio, uccisi femmina di lupo e i suoi tre cuccioli

20 luglio 2009

Quattro rari esemplari di lupo appenninico, una madre e i suoi tre cuccioli, sono stati uccisi e le loro carcasse chiuse in sacche per il concime e abbandonate vicino ad un cassonetto per i rifiuti. Il ritrovamento stato fatto da carabinieri e da agenti della polizia municipale a Rocchetta Sant´Antonio. Nella zona del Subappenico dauno nei giorni scorsi alcuni allevatori avevano intrapreso una ´caccia al lupo´ perch erano stanchi dei continui attacchi alle loro greggi. In pochi mesi, infatti, le pecore uccise dai lupi sarebbero state una cinquantina. Poco pi di un mese fa, sempre a Rocchetta Sant´Antonio, era stata trovata la carcassa di un´altra lupa, uccisa con colpi di arma da fuoco. Secondo il coordinatore scientifico dell´Osservatorio sui lupi, Giampaolo Pennacchioni, il danno al patrimonio ingente. Il lupo dauno una razza in via di estinzione. Nel Tavoliere ve ne sono appena 20. Circa mille lupi in tutta Italia. La zona di Rocchetta poi ritenuta strategica perch segna il passaggio dei lupi dal foggiano alla murgia barese. L´uccisione dei quattro esemplari ha prodotto una danno di 150mila euro. ´Le carcasse dei lupi sono state portate all´Istituto zooprofilattico di Foggia per essere sottoposte alle opportune analisi. Quello che non concepisco - afferma Pennacchioni - il motivo che induce certa gente ad ammazzare i lupi, visto che dallo scorso anno la Regione Puglia ha previsto il pagamento dei danni provocati dal lupo. In pratica ogni animale ucciso viene ripagato al 100%. Si tratta di un grosso danno ambientale perch il lupo un animale all´apice della catena alimentare, un controllore ed protetto´.

Fonte: Teleradioerre

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719