COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Caccia: la Corte di Giustizia EU condanna Malta per la caccia in primavera

16 settembre 2009

Soddisfazione da parte del mondo ambientalista per la condanna emessa nei giorni scorsi dalla Corte di Giustizia europea contro Malta per aver permesso la caccia primaverile alle specie Tortora e Quaglia nel periodo 2004-2007.
La sentenza, resa nota lo scorso 10 settembre (ECJ, case C-76/08), evidenzia come la caccia permessa da Malta costituisca una grave infrazione alla Direttiva comunitaria “Uccelli” e danneggi gravemente la tutela di queste specie, classificate in uno stato di conservazione sfavorevole.
I cacciatori maltesi, dunque, non potranno più cacciare in primavera, mentre in autunno, la caccia è permessa a 32 specie, tra cui Tortora e Quaglia, nel rispetto delle condizioni dettate dalla Direttiva comunitaria “Uccelli”, che proibisce la caccia in primavera per non danneggiare appunto la fase di nidificazione.
E´ da tempo che tra i conservazionisti di tutta Europa c´è sconcerto e preoccupazione di fronte alla caccia illegale effettuata a Malta a danno di specie protette (come rapaci e aironi) e la mancanza di una politica adeguata di protezione. Malta costituisce infatti un´importante rotta di migrazione nel Mediterraneo: secondo un recente studio, gli uccelli che migrano sull´isola maltese nidificano in ben 36 Paesi europei.

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719