COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Mattanza di germani in Toscana. Ma era necessario?

7 novembre 2006

In provincia di Grosseto stanno uccidendo diecimila di germani. La giustificazione è il pericolo di contagio da aviaria. Molte associazioni ambientaliste hanno protestato senza nessun successo e la mattanza è iniziata in modo feroce e senza nessuna cura dei poveri animali, anche se era stata garantita la morte 'dolce'. Invece ci vorranno almeno tre giorni per
completare le operazioni di abbattimento nell´allevamento di Principina Terra. Tra i germani erano stati riscontrati una ventina di casi di influenza aviaria (benchè non del tipo H5N1, quello pericoloso anche per
l´uomo).

Gli uccelli, raccolti nelle ceste a gruppi di 20-25,
rinchiusi all´ interno di un container vengono poi
uccisi con l´anidride carbonica: secondo i tecnici appunto una «morte dolce», perchè gli animali si «addormentano»
storditi. Le carcasse, poi, saranno interrate.

Gli animalisti. Le prime operazioni sono state accompagnate dalle proteste di alcune decine di animalisti che hanno manifestato con cori e striscioni di fronte al cancello dell´ allevamento. Questo il racconto di chi ha assistito alla cattura: 'Contro i germani di Grosseto è in atto un forte maltrattamento. Altro che morte dolce: calci per catturarli e per farli entrare nelle stie dove vengono stipati almeno in numero doppio di quanto e´ l´uso consentito. Si arriva fino a 25 per gabbia e nel container della morte restano per ore; per sfuggire alla cattura un germano è masto impiccato nella rete e resta ancora la voliera più grande dove maggiore è il rischio che possano gettarsi contro le reti.
Alla nostra pressante richiesta di poter vedere l´allevamento dall´esterno per controllare che non vi fossero maltrattamenti, il sig. Madrucci, responsabile dell´operazione, ha opposto un netto rifiuto, ma noi continueremo ad essere presenti ed invitiamo tutti i cittadini che vogliono dare una testimonianza in favore degli animali a venire a Principina a Terra domani mattina mercoledì 8 novembre . Dovrebbe essere l´ultimo giorno di sterminio. Rivolgiamo un pressante appello alle Associazioni nazionali perchè questo massacro sia l´ultimo e non inutile e chiediamo loro di intervenire finalmente contro psicosi folli da aviaria ( che non ha paragoni nel mondo ) che potrebbero magari rinascere da tristi vicende come quella in corso
'.

Fonte: La Stampa

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719