COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Pipistrelli, c´č l´ultimatum

3 marzo 2011

Per salvare la più grande colonia d’Europa. Il parroco: «Difficile
conviverci»

Bereguardo, la Regione: «Riaprite la grotta murata»
ANNA GHEZZI

 

BEREGUARDO. I pipistrelli di Zelata rischiano di
diventare un caso nazionale. Dopo la scoperta dell’estate scorsa di una delle
colonie più numerose di vespertilio smarginato d’Europa nella grotta votiva
della chiesa della Beata Vergine del Carmelo, erano arrivati studiosi da tutta
Italia e non solo in cerca di esemplari di questa specie protetta dall’Unione
europea. Poi a fine agosto la colonia era migrata e un mese fa l’ingresso era
stato murato dagli operai della parrocchia Tra quindici giorni i pipistrelli
dovrebbero tornare e non trovare più la loro «tana». Così la Regione ha intimato
a Parco del Ticino, Comune di Bereguardo e Provincia di Pavia di intervenire. Ma
il parroco non ci sta.
 La segnalazione al Pirellone era arrivata dal gruppo
italiano di ricerca sui chirotteri. «E’ un sito di importanza fondamentale per
la riproduzione della specie - scrive il dirigente regionale Antonio Tagliaferri
-, la cui distruzione può avere ripercussioni sulla specie a scala regionale e
nazionale. Questo porterebbe all’avvio di una procedura di infrazione». La
Regione lancia un ultimatum: la metà del mese. Il Parco ha così scritto al
parroco don Lino Casarino, ordinando la riapertura completa della porta e la
posa di una griglia per evitare vandalismi ai danni degli animali oppure la
riapertura almeno di un pertugio di 40 centimetri per permettere l’accesso solo
ai pipistrelli. E ha lanciato l’ipotesi di una gestione condivisa. «Non ho
ricevuto nulla - risponde il parroco -. Ma io domando a tutti questi studiosi
dove erano questi pipistrelli due anni fa, e perché non possono tornarci». Ma
apre a una possibilità: «Fedeli e pipistrelli non possono convivere, ma se ci
sarà il contributo del parco sono disposto a costruire un’altra grotta». Tutta
per loro.

 

Fonte: La Provincia del Pavese(http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2011/02/28/news/pipistrelli-c-e-l-ultimatum-3566017)
 

 

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719