COME OPERIAMO
 RICERCA
 CONSERVAZIONE
 EDUCAZIONE AMBIENTALE
 WORKSHOP E SEMINARI
 ESCURSIONISMO
 EDITING E FOTOGRAFIA
Pro - Natura

Caso Tambini, Ilio Dainelli ricorda il veterinario ucciso in una battuta di caccia

30 dicembre 2011

Ilio Dainelli ricorda l’uccisione di Paolo Tambini, Il veterinario omeopata ucciso il 27 dicembre 2008 mentre cercava tartufi col suo cane in un bosco in frazione S.Pietro in Belvedere, comune di Capannoli (PI).

Il centro Studi Naturalistici  si unisce ad Ilio nel ricordo di una bella Persona, vittima della caccia e di un cacciatore.

Oggi, a distanza di tre anni dalla sua morte, un suo Amico lo vuole ricordare, come vuole ricordare all´omicida la gravità del suo atto che non si cancella con una sentenza e con la pena. Una vittima innocente resta nei cuori di chi ancora crede al valore della vita e della pace. A chiunque essa appartenga.

I fucili servono ad uccidere, meglio appenderli ad un chiodo e vivere serenamente, senza rimpianti e rimorsi per il dolore inflitto agli altri.

'PERCHE’ NON VENGA DIMENTICATO PAOLO

Il 27 Dicembre di tre anni fa Celandroni Fabio
sparò con il fucile al rumore di sfrascamento, senza guardare, uccidendo Paolo Tambini, poi fuggì e si costituì due giorni dopo. Che non dimentichi mai della sua superficialità, perché quella e pochi grammi di piombo hanno distrutto una vita.
'  Ilio Dainelli

Archivio news
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719