PROGETTI
 LIFE + LAGO SALSO 2007 "Avifauna Lago Salso"
 PROGETTO CYBERPARK 2000
 PROGETTO LIFENAT GARGANO 2006
 PROGETTO LIFENAT FORTORE 2005
 PROGETTO LONTRA - ALTO OFANTO
 PROGETTO LONTRA - BASSO OFANTO
 C'ERA UNA VOLTA UNA LAGUNA
 PROGETTO REINTRODUZIONE DEL GOBBO RUGGINOSO NEL PARCO NAZIONALE DEL GARGANO - II FASE
 CONSERVAZIONE DEI TESTUDINATI SULLA DUNA DI LESINA
 MONITORAGGIO ORNITOLOGICO NEL COMUNE DI FOGGIA
 OSSERVATORIO NATURALISTICO DEL PARCO NAZIONALE DEL GARGANO
 IL MUSEO PROVINCIALE DI STORIA NATURALE DI FOGGIA

Progetto di reintroduzione del Gobbo rugginoso nel Parco Nazionale del Gargano - II fase

Questo progetto, finanziato dalla Regione Puglia su fondi POR, si pone come scopo ultimo la ricostituzione in natura di una
popolazione di Gobbo rugginoso (Oxyura leucocephala) in grado di mantenersi e riprodursi in completa autonomia, a cui si deve associare anche la crescita di una più diffusa sensibilità ambientale sia pubblica che privata. Tra le varie regioni italiane candidate alla reintroduzione del Gobbo Rugginoso, la Puglia, ed in particolare le zone umide del
Parco Nazionale del Gargano, è risultata quella con le caratteristiche più adatte alla potenziale creazione di una nuova popolazione di quest’anatra.
Gli specchi d’acqua dolce permanenti dell’Oasi Lago Salso, con profondità che varia da 0,5 a 2 metri, alternati agli estesi e folti canneti costituiscono un ambiente ideale in cui questa specie può vivere e riprodursi. Quest’area inoltre sembra non sia frequentata dal Gobbo della Giamaica (Oxyura jamaicensis), una specie esotica molto simile al Gobbo rugginoso che ha la possibilità di ibridarsi con esso, con il rischio di fare scomparire la specie autoctona. Dalla primavera 2000, in apposite voliere costruite presso il Centro Fauna Selvatica del Parco Nazionale del Gargano, sono ospitati esemplari già nati in cattività e originari della Spagna (Parco Nazionale Doñana), che ogni anno si riproducono.
Attualmente ve ne sono una cinquantina circa.
Si prevede di rilasciare nell’area, quando la popolazione in cattività avrà raggiunto i 100 esemplari, gli individui nuovi nati che costituiranno l’iniziale popolazione di Gobbo rugginoso nelle zone umide del Parco Nazionale del Gargano. Il CSN, che ha progettato l’intervento, in fase di realizzazione ha la responsabilità delle azioni di sensibilizzazione attraverso viste guidate, interventi didattici in classe ed eventi aperti al pubblico presso l’Oasi Lago Salso.
 
home | chi siamo | come operiamo | dove operiamo | progetti | aiuta il CSN | link amici | Site Map | cookie policy
powered by netplanet - Denominazione: ASS. CENTRO STUDI NATURALISTICI - ONLUS - C.F.: 94035230716 - P.IVA: 03702310719